home    area riservata     cerca    


« Torna indietro
 

LA REPUBBLICA - Gioco d'azzardo in Campania, cala la lotteria aumentano le scommesse. Malinconico: «piccole vincite creano dipendenza»

In Campania i biglietti venduti per questa edizione della Lotteria Italia sono stati molto meno che in passato, mentre aumentano le scommesse di ogni genere, le cosiddette “bollette” e i gratta e vinci.

«Qui la crisi economica spinge a tentare la fortuna ogni giorno, e non più solo nel tradizionale appuntamento della Lotteria. Ogni giorno si ricorre al gioco, con i gratta e vinci e con le scommesse - spiega lo psicologo e psicoterapeuta Roberto Malinconico, consigliere dell’Ordine degli Psicologi della Campania e coordinatore della Commissione deontologica sul quotidiani La Repubblica. «La disperazione – aggiunge – incentiva la spinta al gioco, non la riduce affatto. Chi tentava la fortuna solo con la Lotteria Italia ora lo fa più di frequente» o addirittura compulsivamente, quando il gioco diventa dipendenza. 

«Un biglietto della Lotteria Italia in ogni famiglia era consuetudine, fino a qualche anno fa – spiega Malinconico – ed era il modo tradizionale di tentare la fortuna. Adesso, spinti dalla crisi, i cittadini si affidano alla sorte, con in più l’idea fantastica di affiancare alla fortuna la propria capacità di indovinare il numero o la scommessa facendo leva su un metodo o sulle proprie conoscenze. Il volume di affari è in aumento e le piccole scommesse che consentono piccole vincite, che non cambiano la vita ma rinforzano la speranza di continuare a vincere, non fanno che creare dipendenza».

 


» Leggi tutto l'articolo de La Repubblica

0 Mi Piace 0 Non mi piace
 
Ordine degli Psicologi della Campania
piazzetta Matilde Serao 7
80132 Napoli
telefono 081 411617
codice fiscale: 06697140637


- Cookie Privacy

- Informativa Trattamento dei dati Personali

- Gestisci il consenso ai Cookies
Amministrazione Trasparente