home    area riservata     cerca    


Comunicazione dei dati sanitari al “Sistema Tessera Sanitaria” esteso agli psicologi
  • Il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 1 Settembre 2016, (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 13 settembre 2016) ha esteso l’ obbligo di trasmettere i dati dei pazienti all’Agenzia delle Entrate anche per gli psicologi.  Fino al 2015 l’obbligo di comunicazione dei dati sanitari al “Sistema Tessera Sanitaria” era previsto per i soli iscritti all’Albo dei Medici chirurghi e degli odontoiatri.

Chi riguarda tale obbligo?

Dovranno procedere all’invio dei dati tutti gli psicologi in possesso di partita IVA che erogano prestazioni sanitarie ai loro pazienti, (sostanzialmente prestazioni psicologiche e psicoterapeutiche aventi natura sanitaria). Non dovranno presumibilmente essere comunicate, quindi, le prestazioni non aventi natura sanitaria, come per esempio le prestazioni erogate per la formazione o le perizie per i Tribunali.

Come comunicare con il Sistema Tessera Sanitaria?

Per poter procede all’invio dei dati, anche gli psicologi devono iscriversi al portale “Tessera Sanitaria” accedendo al sito www.sistemats.it e potranno decidere di

  • inviare autonomamente i dati ( utilizzando l'apposita applicazione web resa disponibile dal sistema Tessera Sanitaria, all’interno del sito oppure avvalendosi del proprio sistema software di fatturazione opportunamente integrato.)
  • delegare un soggetto terzo all’invio dei dati (in questo caso, dopo esserersi registrati sul portale Tessera Sanitaria, basterà accedere alla propria area riservata, posizionarsi sulla specifica funzione “Gestione deleghe” e indicare il codice fiscale e l’indirizzo PEC del soggetto delegato che dovrà disporre di un’abilitazione valida come intermediario fiscale: Dottore Commercialista, Esperto Contabile o Caf). 

Come iscriversi a www.sistemats.it?

Tutti gli psicologi tenuti alla comunicazione dei dati dei pazienti al Sistema TS dovranno iscriversi al portale “Tessera Sanitaria” ENTRO IL 31 OTTOBRE 2016 raggiungibile all'indirizzo www.sistemats.it. Per iscriversi è necessario essere in possesso di:

  • una casella PEC (Per chi non lo fosse, leggere qui)
  • il numero della tessera sanitaria del soggetto richiedente l’abilitazione
  • la data di scadenza della tessera sanitaria
  • la partita IVA
  • il numero di iscrizione all’Albo

N.B.Si consiglia a tutti di iscriversi, anche a coloro che per il momento non effettuano nessun tipo di prestazione sanitaria, pur non essendo previste sanzioni per tale inadempienza.

Cosa comunicare?

Tutti gli psicologi tenuti alla comunicazione dei dati dei pazienti al Sistema TS dovranno inviare i dati relativi alle prestazioni sanitarie rese a persone fisiche ENTRO IL 31 GENNAIO 2017.

Per ogni singola fattura emessa in relazione ad un’attività medica dovranno essere comunicati i seguenti dati:

  1. Numero di partita IVA dello Psicologo;
  2. Data di emissione della fattura;
  3. Numero della fattura;
  4. Data del pagamento;
  5. Codice fiscale del paziente;
  6. Tipologia di spesa (scegliere un codice all’interno di una specifica leggenda presente nel portale);
  7. Importo della fattura.

Come e quando il paziente può manifestare la sua opposizione?

Il decreto consente al paziente di manifestare la propria opposizione all’invio dei dati al momento del rilascio della fattura da parte del professionista.

Per le spese sanitarie sostenute dal 14 novembre 2016: l'opposizione può essere espressa dal paziente al momento dell'emissione della fattura. Tale richiesta può essere formulata verbalmente e richiede che il Professionista annoti sulla fattura una dicitura adeguata che potrebbe essere:

Il paziente si oppone alla trasmissione al Sistema TS ai sensi dell’art. 3 del DM 31-7-2015 e dell’art. 4 del DM 16/09/2016”. 

La dicitura è opportuno che sia contenuta in entrambi gli esemplari della fattura. In questo caso il professionista sarà sollevato dall’obbligo dell’invio.

Per le prestazioni rese dal 1° gennaio al 13 novembre 2016: l'opposizione non può essere resa verbalmente dal paziente e quindi il professionista sarà tenuto comunque ad inviare al STS tutti i dati sanitari delle ricevute emesse fino al 13/11/2016. Il paziente potrà comunque, successivamente, esercitare il diritto di opposizione autonomamente avvalendosi delle varie modalità stabilite dalla legge.

Al fine di rendere noto alla propria clientela la possibilità di opporsi all’invio dei dati delle spese sanitarie sostenute potrebbe essere predisposta e affissa presso lo studio predisposta un’informativa secondo il seguente tenore:


INFORMATIVA SUL DIRITTO DI OPPOSIZIONE ALLA TRASMISSIONE DEI DATI DELLE SPESE SANITARIE PER IL MODELLO 730/UNICO PRECOMPILATO DA PARTE DEL PAZIENTE

A seguito del D.Lgs 175/2014 e del DM 01/09/2016 lo Psicologo è tenuto ad inviare elettronicamente al Sistema Tessera Sanitaria (STS) i dati relativi alle spese sanitarie sostenute dai suoi clienti. Tali informazioni confluiranno nel mod. 730 precompilato.

In applicazione del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 31/07/2015 e dei successivi Provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate del 31/07/2015 e 29/07/2016 , il cliente può esercitare la propria opposizione all’invio dei dati , prima dell’emissione della fattura , tramite esplicita richiesta verbale , che verrà annotata sulla fattura stessa.

Nel caso in cui il cliente non si opponga a suddetta trasmissione dei dati , il professionista provvederà a comunicare i dati della fattura al S.T.S. , secondo le modalità e nei termini previsti dalla legge , e le informazioni relative alle prestazioni effettuate in suo favore confluiranno nel mod. 730 precompilato , risultando così accessibili anche da parte delle persone alle quali il soggetto è fiscalmente a carico.

In caso di opposizione del paziente a rendere disponibili all’Agenzia delle Entrate i dati delle proprie spese sanitarie bisogna inserire la seguente dicitura su entrambe le copie della fattura emessa:

“ Fattura non trasmessa al Sistema Tessera Sanitaria ai fini della predisposizione del 730 precompilato per opposizione dell’assistito ai sensi dell’art. 3 D.M. 31/07/2015 e dell’art. 7 D.lgs. n. 196/2003 e ss. mm. ii.”


SCARICA E STAMPA L'AVVISO IN PDF

In generale è importante ribadire che restano esclusi dall’obbligo di trasmissione sia i dati inerenti a prestazione non sanitarie sia qualunque tipo di prestazione rivolta a soggetti diversi dalle persone fisiche.

Inoltre per evitare problemi e ritardi nell’invio dei dati, consigliamo di prestare particolare attenzione alla verifica dei codici fiscali indicati nelle fatture emesse dal 01/01/2016.

In caso di mancata comunicazione?

In caso di omessa, tardiva o errata comunicazione al Sistema Tessera Sanitaria è prevista una sanzione di Euro 100,00 per ogni comunicazione, con un massimo di Euro 50.000. 

Numeri utili

Per qualsiasi dubbio sia i professionisti che i pazienti possono contattare il call center dell’Agenzia delle Entrate al numero 800030070.



Scarica l'app Trova Psicologi che avvicina i cittadini alla psicologia

Consulta modalita' e scadenze per l'iscrizione annuale all'Albo

Segui gli aggiornamenti dell'Ordine Psicologi Campania su Twitter

Partecipa subito alla ricerca "Psicologi campani. al lavoro!
 
Ordine degli Psicologi della Campania
piazzetta Matilde Serao 7
80132 Napoli
telefono 081 411617
partita iva: 06697140637


Policy Privacy
Amministrazione Trasparente